Set up

Management
Il processo di "caricamento e set up", è contraddistinto dal flusso di attività sottostanti l'acquisizione di un nuovo portafoglio, la stesura del piano gestionale e la redazione del business plan.
Le attività preliminari, di questo processo, sono volte al fine di verificare i documenti presenti nei fascicoli ed eventualmente a richiedere alcuni dati integrativi alla banca cedente.
Contestualmente viene preso in esame dal team dedicato al set up e dalla Unità organizzativa che gestisce il portafoglio il contratto di servicing per adempiere a tutti gli obblighi contrattuali in capo al servicer.
I vari fascicoli vengono poi analizzati analiticamente attraverso le "informazioni chiave (permettono di capire le caratteristiche della pratica)". Sono driver che permettono di individuare, sia pratiche con particolari urgenze (rischio prescrizione, reclami, azioni giudiziali pendenti, proposte transattive in essere, ecc.) e sia pratiche che possono essere lavorate direttamente, senza dover ricorrere a quello che chiamiamo "arricchimento massivo delle informazioni".
Oltre a ciò assumono particolare rilievo le posizioni classificate come "top loans", le prime per maggiore importo di GBV e previsioni, nonché i crediti ipotecari.
Queste due tipologie di pratiche sono esaminate di concerto con FBS real estate per la verifica dei valori immobiliari a garanzia ed il set up di queste posizioni è svolto con una ricostruzione accurata di tutte le azioni legali sottostanti e delle garanzie ipotecarie.