Il management

Management
La gestione dei crediti non performing costituisce l'attività peculiare del core business di FBS.

La consolidata esperienza nel settore, maturata in oltre vent'anni, consente ad FBS di offrire oggi un servizio di management di precisione basato su un'analisi puntuale del portafoglio e delle relative peculiarità che permetta di rispondere alle diverse esigenze dei clienti, mediante un servizio di gestione e reporting taylormade. Le attività svolte dal personale addetto alla gestione degli NPL sono alquanto eterogenee e si collocano in un ampio processo aziendale che coinvolge trasversalmente una gamma di attori e di unità operative diverse ma complementari.

Il management identifica una sequenza logica di una serie di attività prodromiche alla gestione e recupero dei crediti, così riconducibili: acquisizione del ptf, attività di skip and tracing o arricchimento del DB acquisition, set up e aggiornamento delle pratiche a terminale, analisi e clusterizzazione del portafoglio, affidamento alle reti esterne e coordinamento delle stesse.

Ogni singolo passaggio previsto dalla filiera operativa deve essere gestito dagli Asset manager con consapevolezza e responsabilità di ciò che sta a monte e a valle del processo. Le diverse unità coinvolte si attivano e si muovono sinergicamente attraverso una comunicazione efficace.
Comprendono e condividono gli obiettivi di portafoglio perseguendo i target della mission aziendale.

L'esperienza di FBS è oggi coniugata con la solidità della Capogruppo Banca IFIS e con il suo consolidato modello di gestione della trasformazione di sofferenze in posizioni ri-performanti. Ciò permetterà di esprimere al meglio le capacità e le sinergie di due eccellenze nella gestione dei portafogli NPL coprendo tutti i processi e le tipologie di gestione, dagli UTP alle sofferenze, dal credito corporate o ipotecario sino al retail chirografario.